it
dentro un rifugio DCC Wizo _n

parco giochi Off limits – vivere nei rifugi

Ahuva Koren, di WIZO Los Angeles,  ha trascorso le ultime due settimane visitando Centri WIZO in Israele: La scorsa settimana, tra un missile sirena di allarme e l’altro, ha visitato tre centri diurni di Yavne, Rehovot e Rishon Lezion.
A REHOVOT vi è anche il DCC ( day care center = asilo nido, asilo ) sostenuto dalla ADEI WIZO Italy
ecco il resoconto di Ahuva:
parco giochi Off limits – vivere nei rifugi
  La Edelstein / Citrin DCC in Yavne è all’interno del raggio di gittata dei  missili  dalla Striscia di Gaza (42 km). E ‘stato chiuso dall’8 luglio fino al 13 luglio a causa delle istruzioni  del Comando del Fronte. Quando è stato riaperto, le istruzioni erano che il  DCC  potesse  per avere solo 10 bambini al giorno a causa delle piccole dimensioni del suo rifugio antiaereo. Questo centro  multifunzione  accoglie  di 81 bambini  durante i periodi normali e di routine. La maggior parte di questi bambini provengono da ambienti svantaggiati. I 10 bambini che sono stati scelti in base a criteri  finanziari dando appunto la precedenza a chi più svantaggiato secondo il  ministero delle Finanze.  Scelte emotivamente dure e difficili che hanno profondamente turbato il personale ed il direttore del Centro.  Tra i 10 bamnbini ammessi vi  sono figli del personale delle Forze di Difesa, del personale medico e bambini a rischio. I bambini soggiornano al DCC tutti i giorni 07:00-16:00. Durante quelle ore devono rimanere nel rifugio antiaereo. Non possono  giocare fuori in giardino e neppure  o per andare nella loro  classe possono solo ed esclusivamente stare , giocare mangiare e svolgere qualsiasi funzione nel rifugio.  Medesima situazione questi bambini sono costretti a viverla nelle loro case con le loro famiglie.

 in Rehovot la situazione è  migliore (Rehovot si trova a 47 km da Striscia di Gaza). La maggior parte dei bambini provengono da famiglie di origine etiope. Molti di loro provengono da uno status socio-economico molto disagiato . In tempi normali, ci sono 78 bambini in 3 classi. Quando sono stata li  solo due bambini erano assenti. Secondo le istruzioni del Comando del Fronte Interno, la classe dei neonati deve stare tutto il giorno nel rifugio antiaereo. Durante il tempo  del pisolino il nido d’infanzia (2-3 anni) si unisce a loro e le due classi dormono insieme nello spazio lasciando rifugio antiaereo per la classe anziana (3-4 anni), che vengono  eiuniti  in caso di un avviso di sirena missile. In tal caso , ogni giorno in effetti  nelle ultime tre settimane, il personale DCC aiuta a portare i bambini al rifugio antiaereo (entro 90 secondi). Durante il giorno, anche qui i piccoli non  possono  giocare fuori in giardino.
La stessa situazione purtroppo si ripete  anche per il terzo DCC da me visitato in Rishon Le’Zion ha quattro classi (Rishon Le’Zion si trova a 49 km da Striscia di Gaza).

                                                                               DONA ORA ON LINE

Scuola rifugioLa testimonianza di Ahuva si aggiunge a tutte le altre che riferiscono della insostenibile situazione per la popolazione minacciata dai continui lanci di missili . Lo stress al quale sono sottoposti questi piccoli ha ed avrà immense conseguenze nella loro vita presente e futura

. La Wizo ha messo i campo tutte le proprie forze organizzative economiche e di solidarietà per offrire sollievo a questa infanzia costretta a conscere  cosi presto il volto oscuro  dell’umanità e il lugubre significato di una sirena antimissile.
Spriamo che presto tutto ciò abbia fine,   senza la pace non ci sarà  la speranza di un futuro per  tutti i bambini della regione senza distinzione alcuna .
DONA ORA ON LINE