it
Raya

Raya Jaglom z.l. 1919-2017

Con profonda tristezza e dolore il 2 agosto la WIZO ha annunciato la perdita di Raya Jaglom z.l.,  leggendaria presidente  Onoraria a vita della World WIZO.  Con lei scompare una leader che ha ispirato generazioni di donne a livello mondiale .  La sua scomparsa segna la  fine di un’era.  Dal 1941, quando è entrata a far parte di WIZO, fino al suo ultimo giorno, Raya è stata una guida ed un modello . l’ADEI-WIZO  assieme a tutta la grande  famiglia WIZO la ricorderà per sempre con affetto ed immensa ammirazione.

Raya Jaglom è nata in  Bessarabia e nel 1939 emigrò  nella Terra di Israele,  dove ha studiato presso l’Università Ebraica. L’anno successivo sposa Joseph Jaglom. Nel 1941 si unisce alla  WIZO dove rimane attiva sino al giorno della sua scomparsa ,  tranne un periodo di 18 mesi nel 1947-48 quando ha servito nell’Haganah. Raya ha  dedicato tutta la sua vita alla  WIZO, visitando per suo conto quasi tutti i paesi del mondo, tra cui L’URSS su invito del Comitato delle donne sovietiche a Mosca.

Nel febbraio 1971 ha guidato la delegazione WIZO alla Conferenza mondiale sull’ebraismo sovietico svoltasi a Bruxelles. È stata eletta Chairperson  del World WIZO Executive e nel  1963 assume la presidenza del movimento nel 1970.  Dal 1964 ha rappresentato la  WIZO nell’ Executive dell’agenzia ebraica dal 1964. Ha lavorato come presidente della WIZO  per 26 anni e successivamente come presidente onoraria a vita . Tale è la sua importanza e la sua statura morale  che il suo nome , per gli israeliani ed i dirigenti delle associazioni ebraiche internazionali è da tempo sinonimo stesso di WIZO.

Inoltre, Raya Jaglom ha tenuto altri uffici pubblici, tra cui l’adesione al consiglio dei governatori della Università Ebraica  e di Tel Aviv, all’Esecutivo dell’Organizzazione mondiale sionista, al consiglio dei governatori dell’Agenzia ebraica, al Consiglio internazionale del  Il Museo di Israele e alconsiglio internazionale del Museo di Tel Aviv.

Raya z.l. è stata una pioniera  della  WIZO, una  attivista sociale per i diritti delle donne e un genio della  raccolta di fondi. Il suo impegno per la WIZO era totale ed incondizionato. Una donna di grande eleganza e fascino e dal carattere forte e dicevo , dotata di una intelligenza non comune.

Anche nel suo ruolo di Presidente onoraria a vita  ha continuato a frequentare le conferenze annuali e altri importanti eventi WIZO anche dopo essere stata costretta su  una sedia a rotelle.

Raya ha partecipato al MOR 2017 che si è svolto all’inizio di gennaio  di questo anno.

Lascia un figlio una figlia e numerosi nipoti

Che il suo ricordo sia benedizione