it
delegazione-italiana-EGM-2016_2

WIZO EGM 2016 – eletto il nuovo Esecutivo e la Presidente Mondiale

Tel Aviv – 17- 21 Gennaio 2016

Si è concluso il 26  WIZO EGM   . L’assemblea Generale WIZO ( Enlarged General Meeting) ,  che ha luogo ogni quattro anni a Tel Aviv,  ha registrato la partecipazione di oltre 700 donne della WIZO   provenienti da 40 diversi Paesi  per una settimana di lavori , di riflessione e di festa. Queste donne, figure di spicco nelle rispettive comunità ebraiche, hanno  rappresentato le  250.000 volontarie WIZO di  tutto il mondo.

Il culmine della conferenza EGM è stata  senza dubbio la “cerimonia di congedo” che ha segnato la fine del mandato   quale Presidente Mondiale WIZO di  Tova Ben-Dov,  e l’insediamento di Esther Mor nuova Presidente mondiale eletta durante il meeting. [nella foto da dx a sx : Tova Ben Dov saluta la nuova Presidente Esther Mor]

Tova e Esther_n

Rinnovato anche parte dell’ Esecutivo della WIZO mondiale che resta sotto la guida della Presidente del Consiglio Esecutivo  Rivka Lazovsky. [nella foto : esecutivo Wizo Mondiale neo eletto ]

Nuovo esecutivo WIZO

 

La delegazione italiana , guidata dalla Presidente dell’ ADEI-WIZO Ester Silvana Israel (Milano ) ha visto la partecipazione di Ziva Fischer e Roberta Nahum di Roma , Nadia De Paz e Ines Miriam Marach di Bologna e Daniela Bachi di Torino.

Alla conferenza la WIZO definisce le proprie politiche e la  piattaforma per i prossimi quattro anni in materia di istruzione, welfare e  condizione della donna.  Durante l’EGM  si svolgono anche le elezioni per il rinnovo del Consiglio esecutivo e della presidente mondiale della WIZO.

Tova Ben Dov presidente uscente ( ora  Presidente Onoraria) , ricorda che ” la WIZO continua ad essere la più significativa organizzazione sionista di riferimento per tutte le donne ebree in Israele e nel mondo.  Attraverso l’attività di tutte le Federazioni WIZO ,  che operano su base esclusivamente volontaria, la WIZO è in grado di svolgere il proprio lavoro sociale ed educativo e  offrire i sui servizi alla popolazione . Vi è  molto da fare… abbiamo ancora una lunga strada da percorrere sul versante dell’empowerment femminile e per assicurare  pari opportunità educative a tutti . Per sostenere le comunità più deboli e per il benessere della famiglia. ” In una intervista rilasciata al Jerusalem Post la Presidente uscente definisce WIZO la prima start-up sociale di Israele 

La prof.  Rivka Lazovsky,  Presidente  del Consiglio  Esecutivo della WIZO mondiale ,   parlando dell’attività che la WIZO svolge  a favore  dell’uguaglianza di genere, aggiunge:  “l’azione della WIZO a favore dei diritti delle donne rappresenta  un chiaro e inequivocabile  messaggio circa il ruolo che le donne WIZO  ricoprono all’interno del movimento sionista e del mondo ebraico .  I recenti episodi di molestie sessuali e la mancanza di una vera parità di genere in tutti i campi  definiscono chiaramente  la sfida che dobbiamo affrontare: la creazione di una società giusta e paritaria – una società che sia equa  verso le comunità deboli prive di risorse. WIZO, con l’appoggio delle comunità ebraiche nel mondo, continuerà ad essere un punto di riferimento per le donne in Israele .. “ E’ uscito in questi giorni sul Jerusalem Post un articolo di Rivka Lazovsky 

Il tema della conferenza  “Women Leading Change” è stato svolto attraverso una serie di conferenze e workshops a cui hanno dato il loro contributo  importanti personalità locali di respiro internazionale. Dirigenti d’azienda , specialisti in campo sociale ed economico che hanno segnato un significativo cambiamento nei diversi settori della società.  La conferenza è stata anche  l’occasione per celebrare il 95° anniversario della WIZO.

Tra gli argomenti trattati  nei  workshop e nelle  tavole rotonde : l’antisemitismo e la delegittimazione di Israele;  le attuali sfide economiche e sociali di Israele;  sviluppo della leadership ; la disuguaglianza di genere, la raccolta di fondi in epoca di crisi finanziaria.

Tra gli ospiti e i relatori che hanno partecipato citiamo :  Moshe (Bogey) Ya’alon, ministro della Difesa, Gila Gamliel, ministro per l’uguaglianza sociale, Ron Huldai, sindaco di Tel Aviv, MK Manuel Trajtenberg, noto avvocato Ami Palmor,  Direttore generale di Intel-Israele, Maxine Fassberg, direttore di Google Education  – Israele, Adi Altschuler, ex MK e Senior Fellow della Jewish Institute Persone Policy, il dottor Einat Wilf, fondatore dello storico marchio di Israele “Maskit,” Ruth Dayan,  L’atleta  paraolimpica  e campionessa del mondo  2015  , Moran Samuel.

Nella giornata di Martedì 19 gennaio,  si sono svolte le visite ai progetti WIZO  attraverso tutta Israele :  villaggi della gioventù, rifugi per donne maltrattate , asili e scuole.

nella foto un momento della allegra chiusura finale dell’EGM

chiusuraEGM_n