it
wizo-per-Israele

la WIZO al fianco di Israele

Israele  è sotto attacco;La situazione:

Dopo il rapimento di tre ragazzi delle scuole israeliane, la divisione prima infanzia della WIZO aggiornato le procedure per tutt o il personale degli asili nido , per operare in modalità di tensione e di crisi.

Le procedure includono l’assicurarsi  che tutti i rifugi siano  preparati accogliere i  bambini quando suona il  segnale -sirena allarme

da giorni il Sud del Paese (che è sottoapopsto a frequenti lanci di missili dalla striscia di Gaza) conosce un progressivo aumento dei lanci  e la pioggia di razzi e missili sparati da hamas e jihad sono rivolti all’intero territorio israeliano che e’ considerato da questi un intero fronte nemico, senza distinzione.

Riceviamo dalla Presidente Wizo  e dalla Chairperson  Rivka Lazovsky gli aggiornamenti della situazione generale e dei nostri centri , asili nido e centri per la gioventù. Altri aggiornamenti ci giungono dalle altre divisioni della Wizo.

Questa mattina, il silenzio a Tel Aviv – la città che non si ferma mai, è stato frantumato quando le sirene delle vie strillavano in tutto il centro di Israele, per la seconda volta nelle ultime dodici ore, avvisando i cittadini di fuoco missile in arrivo. Le sirene, sentito nell’area metropolitana di Tel Aviv, sono stati seguiti da una serie di esplosioni soffocate in seguito all’intercettazione da parte del sistema di difesa antimissile Iron DomeIl lavoro negli uffici WIZO , si è  fermato per diversi minuti dopo la sirena e il personale è corso  per trovare riparo, nei rifugi alcuni si sono fermati sulle scale sapendo che non avrebbero avuto  abbastanza tempo per raggiungere il rifugio. 

Il sud di Israele è fermo , le attività lavorative e commerciali  e turistiche languono sotto l’incessante attacco missilistico su Netivot, Sha’ar Hanegev, Sdot Negev e Beersheba capitale meridionale del Paese.

Aggiornamento Programma di resilenza *approntato da  WIZO nei suoi centri

1 Identificare il pensiero . Questa situazione finirà mai!
2 . punto di domanda questa situazione finirà mai?
. 3 riformulare  e riorientare il pensiero Al momento ho paura che questa situazione non avrà mai fine.
4. Pensieri per farmi sentire meglio, non lascerò che questi pensieri decidano  il mio stato d’animo. So che io sono sicuro, e anche se io sono preoccupato presto starò  facendo quello che amo come lavorare sul mio computer, o giocare a calcio.

la  Wizo sta attualmente adattando il programma  resilence in education ‘ allla situazione attuale. Questo programma di apprendimento WIZO è stato iniziato  e‘stato reso possibile attraverso le  donazioni al Fondo di soccorso durante l’ultimo round di ostilità. Gli studenti hanno acquisito  gli strumenti che li aiutano ad affrontare durante i periodi di tensione,  la  paura. Gli insegnanti hanno preso parte a laboratori che descrivono la resilienza in Education’ programma che somministrano ai  ai loro allievi. La Divisione Wizo per l’educazione è un partner attivo nella realizzazione del programma per i bambini della zona imitrofa della striscia di Gaza.

RL: Quando abbiamo implementato il programma, l’anno scorso, avevo sperato che il corso sarebbe presto diventato ridondante’, ma la realtà ha dimostrato il contrario. Visto che la gittata dei razzi è aumentata  sono molto più nmerose le nostre istituzioni in Israele  cadute all’interno della zona classificata come a rischio di un attacco missilistico.

Alcuni centri WIZO e nidi per l’nfanzia  in Tel Aviv, Gerusalemme e zone Sharon  hanno avuto ordine di chiusura  dalla Guardia Nazionale e dal Municipal Security Services.   Si valuta l’operatività di ogni Day Care Center ( asilo nido per  bimbi dai 0 ai 3 anni) in base alla esistenza della possibilità che i bambini possono essere portati in salvo nel breve periodo di 90 secondi tra il suono della sirena e la caduta del razzo. Questo ha costretto alla chiusura  una alta percentuale  Day Care Center, per la costernazione e lo sgomento dei genitori, che non possono andare a lavorare. La Divisione WIZO cè sohe si occupa della prima infanzia è sotto pressione da entrambi i lati, i genitori che vogliono aprire il DCC  e le autorità, che esigono che rimanga chiuso per motivi di sicurezza.

Villaggi per la gioventù
WIZO Nachlat Yehuda ora si trova all’interno della zona di pericolo. La scuola dispone di quattro rifugi, uno in Dormitorio , uno nella sala da pranzo, uno nella sala della musica e uno nella Junior High School. Quelli del villaggio della gioventù, compresi i campi estivi, il personale  e i volontari del servizio nazionale, e gli alunni cercarono di correre a questi rifugi, in tempo per raggiungere la sicurezza. Nessuno è rimasto ferito, ma la situazione in Nachlat Yehuda è un motivo di allarme.
Centri pomeridiani di WIZO, nella zona di Tel Aviv, sono aperti nonostante il fatto che la maggior parte di loro sono in edifici senza ripari. Il personale sta  radunando i bambini spostandoli  da un luogo all’altro in modo che possano essere vicino a rifugi.

Alla WIZO è stato chiesto di ospitare 30 famiglie del sud, che sono sotto un pesante fuoco missilistico . Accordi sono in corso e la logistica  all’esame degli esperti

 

.

*Resilenza capacità di far fronte in maniera positiva agli eventi traumatici , di riorganizzare positivamente la propria vita dinanzi alle difficoltà. È la capacità di ricostruirsi restando sensibili alle opportunità positive che la vita offre, senza perdere la propria umanità.