it
candela

Yom Hashoa

Yom Hashoa

Ogni anno, quando il suono delle sirene  attraversa  Israele, ci inchiniamo in memoria dei sei milioni di sorelle e fratelli che abbiamo perso nella Shoà.

Alla WIZO , ricordiamo, ogni anno in questo giorno , le dieci federazioni che abbiamo perso durante quella terribile guerra.

Quest’anno, mentre chino la testa, ricorderò anche la nostra emozionante visita a Yad VaShem, durante il nostro ultimo incontro .

Ricorderò il forte senso di sorellanza durante il nostro  percorso a ritroso nella ore più buie della storia ebraica – insieme, novanta leader WIZO di tutto il mondo insieme che marciano unite nella sorellanza  a dispetto di  coloro che hanno cercato di cancellare la nostra gente.

Durante il nostro tour, abbiamo trovato tracce di luce che sono state lasciate  da donne ebree notevoli e coraggiose. Queste donne sono riuscite a fare la differenza, sia attraverso il loro lavoro WIZO o altre attività, nella vita degli altri nella Shoah.

Come alcuni di voi sanno, io stessa sono una terza generazione di sopravvissuti all’Olocausto, come la mia cara nonna, una attiva  leader WIZO che fu  costretta  a lasciare la sua casa con la sua famiglia dopo gli eventi della Notte dei Cristalli a Vienna.

Lei e mia madre hanno trovato rifugio in Uruguay, dove sono diventate  leader nella nostra federazione WIZO, lavorando per il bene del popolo ebraico.

La loro generazione, i nostri genitori e i nostri nonni hanno lavorato fianco a fianco per costruire questa nazione – per costruire la nostra patria ebraica.

Oggi, mentre celebriamo questa giornata difficile, ricorderemo questi eroi.

E non dimenticheremo mai le 120.000 nostre compagne  che morirono  per  mano dei nazisti e dei loro collaboratori.

Non dimenticheremo mai le 10 federazioni WIZO nell’Europa orientale che abbiamo perso in quella terribile guerra.

Non dimenticheremo mai le poche fortunate  che furono  in grado di fuggire dall’inferno e trovarono  un modo per aiutare le loro sorelle e fratelli , sia nei campi di sfollati in tutta Europa o continuando la loro missione WIZO lavorano in tutto il mondo.

Mentre chiniamo la testa, ricordiamo le parole delle nostre sorelle della  WIZO Romania, che solo pochi istanti dopo la loro liberazione hanno detto: NOI VIVIAMO, NOI LAVORIAMO; NOI SPERIAMO

Prof. Rivka Lazovsky,
Chairperson, World WIZO