CS Adei Wizo su scomparsa di Rav Elia Enrico Richetti

“Ho voluto portare il mondo intero su questa Tevà, ma sotto forma di note musicali», spiegò Rav Elia Richetti in una intervista del 2018 a Mosaico quando a Milano introdusse musicalità sefardite, tunisine, ashkenazite. Queste parole delineano un tratto significativo della personalità di Rav Elia Richetti che è venuto prematuramente a mancare ieri lasciando un vuoto incolmabile in tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerlo. Sposato con Enrica Orvieto, già Consigliera Adei Wizo, noto per la sua grande competenza e apertura al dialogo, Rav Richetti aveva una eccezionale predisposizione per il canto liturgico, una vastissima conoscenza delle tradizioni musicali dei numerosi Minhaghim. Ha ricoperto innumerevoli incarichi a livello nazionale (come Presidente ARI e membro della Consulta Rabbinica) e come rabbino in varie comunità italiane dove - grazie alla sua grande umanità - ha saputo affrontare tanti problemi con il sorriso anche nelle situazioni più difficoltose. “Rav Elia Richetti aveva il grandissimo dono di saper accogliere sempre con calore e disponibilità – ha dichiarato la Presidente Nazionale Adei Wizo Susanna Sciaky - il suo sorriso e la sua serenità hanno guidato i momenti lieti e tristi di tantissime persone a Milano e in tante altre Comunità. Il Consiglio Nazionale e con tutte le Sezioni Adei Wizo lo ricordano con affetto e si stringono intorno alla moglie Enrica e ai figli in questo triste momento. Che il suo ricordo sia di benedizione”.

Ufficio Stampa ADEI WIZO Nazionale

Giovanna Micaglio Ben Amozegh

+39 335 6609162

Comunicato Stampa
Scarica il pdf

Preferiti

Aggiornamento del browser consigliato
Il nostro sito Web ha rilevato che stai utilizzando un browser obsoleto che ti impedirà di accedere ad alcune funzionalità.
Utilizzare i collegamenti seguenti per aggiornare il browser esistente.
0 Carrello
Aggiungi tutti i prodotti capovolti al carrello capovolto